Alla fine ho ceduto: Tim, avrai i miei soldi!

11 Mar

Ebbene sì, al penultimo giorno utile per contribuire al finanziamento dell’ultimo progetto di Tim Schafer, sono capitolato e ho usato la mia carta di credito. In quegli oltre due milioni e mezzo di dollari, ci sono anche i miei soldi. E il mio nome, sarà nei crediti del gioco.

Sono riuscito a resistere per diverse settimane, ma ormai il tarlo si era insinuato nel mio orecchio e non ho trovato il modo per eliminarlo. Pensavo che sarei riuscito a resistere, ma ogni volta che guardavo un nuovo video di update con Tim tutto soddisfatto che illustrava quello che hanno fatto e quello che ancora c’è da fare, mi veniva voglia di dargli una manciata di euri. Poi gliene ho dati un po’ di più, ma Tim è una garanzia in fatto di videogiochi e non ho potuto fare altro che fidarmi di lui. Double Fine Adventure è un progetto piuttosto particolare che non ha mancato di far parlare di sé e di suscitare un certo scompiglio tra gli addetti ai lavori. Di fatto Tim Schafer, insieme a Ron Gilbert, ha fatto un passo indietro e al posto di trovare finanziatori pronti a sganciare un bel po’ di milioni di dollari, ha deciso di rivolgersi al crowdfunding di Kickstarter [qui] e di sviluppare un’avventura grafica punta e clicca in perfetto stile indie.

 

Chi se non Tim Schafer, il padre di The Sicret of Monkey Island e Grim Fandango potrebbe essere più adatto per un progetto del genere? Il “problema” e che fin da subito il gioco è sembrato tutto tranne che indie. L’obiettivo dei ragazzi di Double Fine era quello di raggiungere i 400.000 dollari in una quarantina di giorni: 300.000 per il gioco e 100.000 per un video documentario. Dopo sole 8 ore avevano già centrato il loro obiettivo! Visto che i fondi continuavano ad aumentare, il progetto ha subito numerose modifiche e miglioramenti, come l’aggiunta di livelli precedentemente scartati, una miglior colonna sonora, doppiaggio fatto da attori professionisti, la localizzazione in 5 lingue (EFIGS), l’aggiunta delle versioni per Mac, Linux, iOS e Android. Tutto l’intero processo di produzione è seguito dai ragazzi di 2 Player Productions, video maker molto talentuosi e già conosciuti con Reformat the Planet (di cui presto scriverò due righe).

Questo è stato il mio primo utilizzo di Kickstarter e ho trovato un certo piacere a dare direttamente i soldi al team di sviluppo senza passare per produttori, distributori e margini di vendita dei negozianti. Per Tim Schafer è stata sicuramente un’esperienza positiva, e non vedo l’ora di poter provare in prima persona Double Fine Adventure!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: