Casella manga 2: ritorna la vita vera

8 Mar

Ritorna il post con gli ultimi acquisti manga! Oggi vi parlo di quattro titoli usciti nella seconda metà di febbraio, e di due recuperi che consiglio vivamente a tutti quelli che non hanno ancora avuto l’occasione di leggerseli. Non sto acquistano molto in questo periodo, complici spese varie e inaspettate, ma il livello delle letture si è confermato ottimo. Pochi ma buoni!

PS: Auguri a tutte le donne!

The Climber 10 [J-POP] Dopo aver passato molto tempo da solo sul monte Fuji a far rilevazioni sullo stato della neve, Buntaro torna in città per accettare la proposta di diventare ricercatore presso l’Università del Kanto Orientale. L’opportunità di un posto fisso è molto allettante, e Buntaro decide di accettare. Ritornare alla vita urbana però è tutt’altro che facile. Nonostante arrivi in città con la voglia di ricominciare, ritrovarsi nel suo appartamento, in una città piena di gente e lontano dalla montagna, lo fa sentire nuovamente perso e solo. I ricordi della spedizione del 14 Mountain riemergono, portando con se i fantasmi dei suoi compagni di spedizione ormai scomparsi. Il sorriso che aveva fatto capolino sul volto di Buntaro quando era sul monte Fuji, si spegne, forse irrimediabilmente, quando rincontra il suo ex compagno di classe Miyamoto. L’incontro lo riporta ai tremendi tempi del liceo, fatti solo di solitudine e sofferenza. Inoltre Miyamoto è cambiato e non sembra più provare quell’amore puro per la montagna che lo caratterizzava da giovane. I disegni sono sempre magistrali e la storia rimane a livelli altissimi.  ***

I am a Hero 4 [GP manga] Questo manga è tanto incomprensibile, quanto affascinante. Nonostante siamo già arrivati al quarto numero, la storia rimane avvolta da un alone di mistero, e non ci permette di capire cosa stia realmente succedendo in Giappone. Il nostro “eroe” Hideo cerca di trovare un posto sicuro dove rifugiarsi per sfuggire agli zombi-mutanti-alieni-infetti che sembrano infestare tutto il Giappone. Rifugiatosi in un bosco, incontra una ragazza, anche lei ancora umana, e insieme cercano di capire cosa stia accadendo. Dopo numerose vicissitudini, riescono a mettersi all’ascolto di un’edizione straordinaria del tg. Sempre una letture graditissima, che ha il potere di lasciarmi con il fiato sospeso e la smania di leggere il numero successivo. Se non l’avete ancora letto recuperatelo! ****

Dragon Ball 5 [Star Comics] Quinto numero per la Evergreen Edition del manga più famoso di tutti i tempi. In questo numero il torneo Tenkaichi volge al termine con la finale tra Goku e Jackie Chun [a.k.a. Maestro Muten]. Goku riesce a mettere in gran difficoltà il suo maestro, che è costretto a far ricorso a tecniche micidiali per vincere, cosa che gli è resa ancora più difficile dalla trasformazione del piccolo lottatore in un gorilla. Finito il torneo, inizia il ciclo del Fiocco Rosso, che vedrà Goku combattere contro il potente esercito del Comandante Red per impedirgli di appropriarsi delle sfere del drago. I combattimenti alla Muscle Tower sono piacevoli e ben caratterizzati, soprattutto quello contro il sergente Murasaki, un vero idiota! 🙂 ****

Toriko 1 [Star Comics] Vedi il focus on qui

 

Recuperi

 Real 4 [Planet Manga] Ad ogni numero che leggo, mi convinco sempre di più che questo sia un capolavoro imprescindibile per qualunque amante dei manga. La storia scritta e disegnata da Takehiko Inoue è davvero emozionante e coinvolgente. In questo numero la squadra dei Tigers subisce un duro colpo. Dopo essere arrivati secondi al torneo del Kanto, alcuni giocatori decidono di abbandonare la squadra e di sancirne lo scioglimento. Kiyoharu è sconvolto da questa notizia, ma la sua carriera di giocatore sembra aver appena preso una svolta inaspettata con la convocazione nella nazionale giapponese di basket in carrozzina. Questa convocazione gli riporta alla mente i primi difficilissimi tempi dopo l’amputazione della gamba destra. Il rifiuto della sua condizione, lo ha portato a isolarsi dal mondo e a non voler avere contatti con gli altri. In più anche il padre si dimostra totalmente incapace di gestire la situazione e in alcuni frangenti sembra addirittura vergognarsi della condizione del figlio. Kiyoharu riesce a venirne fuori grazie all’aiuto di Tora e Yamauchi, anche loro costretti sulla carrozzina, che lo iniziano al mondo del basket per disabili. *****

Pinocchio [Ronin Manga] Trasposizione in manga del celeberrimo romanzo di Carlo Collodi pubblicato nel 1883, il Pinocchio del Dio dei Manga Osamu Tezuka mi è piaciuto moltissimo. Innanzi tutto, un plauso alla Ronin che è stata la prima casa editrice a tradurre quest’opera e a portarla fuori dal Giappone. La qualità grafica dell’opera è sotto lo standard dei manga attuali, ma è giustificato dall’utilizzo delle tavole originali del 1952, le uniche esistenti. Comunque questo non va a inficiare la bellezza e la godibilità dell’opera. La storia di Pinocchio tutti la conoscete, quindi non mi dilungo oltre. I disegni del maestro sono davvero belli e particolari e per chi non avesse ancora avuto occasione di avvicinarsi ai lavori di Tezuka, questa è l’occasione giusta. Con 7,90 vi portate a casa un piccolo gioiello. ****

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: