Rat-Man: I Sacrificabili

26 Gen

«Avanti Signorine! Vi ho dato le Ali! Ora Volate!»

Colonnello Angelo

I numeri di Rat-Man dall’82 all’85 sono stati fantastici. Il mitico Leo Ortolani si è cimentato in una parodia coi fiocchi, prendendo come soggetto il super film (a livello di nomi sulle locandine) di Sylvester Stallone “The Expendables”, traducendolo alla lettera come “I Sacrificabili”.

The Expendables è il super film d’azione con un cast megastellare che è arrivato nelle sale cinematografiche nel 2010 con lo scopo di riempire di sangue, proiettili, muscoli e sudore più di un’ora e mezza della nostra vita. Obiettivo raggiunto con successo! Dopo sei mesi dall’uscita nelle sale cinematografiche, ho avuto il piacere di leggere la versione comico-cartacea ideata disegnata e inchiostrata da Leo Ortolani.

In passato il Ratto faceva parte del gruppo dei sacrificabili, ma aveva deciso di abbandonare quella vita fatta di guerre e morte, per ritirarsi in Norvegia e vivere da buon CCP (Cristiano Cattolico Praticante). Un giorno vede piombare a casa sua il Colonnello Angelo (Sylvester Stallone), che ha una brutta notizia da riferirgli: il loro vecchio compagno d’armi Danny Ross, è morto. Ovviamente il motivo della visita non è quello di accompagnarlo al funerale, ma di assoldarlo per andare con lui e gli altri sacrificabili all’inferno, uccidere la morte e riportarlo a casa.

Arrivato all’inferno con tutto il gruppo, tra cui spiccano Chat Morris (Chuck Norris, assente nel primo film, ma pronto a rimediare con il secondo capitolo), Bum Bum (Dolph Lundgren) e Franciosi (un lemure), il nostro si trova pronto ad affrontare la Morte.

Il problema è che nessuno sa davvero come sconfiggere la Morte. Allora al Ratto viene l’idea di chiederlo a Gesù, “l’unico che ha sconfitto la morte ed è tornato indietro!

Inizia allora un divertentissimo e delirante viaggio nella Betlemme di 2000 anni fa, per riuscire a farsi spiegare da Gesù in persona come sconfiggere la signora con la falce.  Ci saranno un susseguirsi di gag super divertenti intervallate da rivisitazioni umoristiche della storia cristiana, come la pasqua o l’ultima cena. Una specie di vangelo secondo Rat-Man. Il tutto è intervallato da combattimenti, sparatorie e rapimenti, ma nonostante tutto la vena comica di Leo non va mai ad esaurirsi e non risulterà mai banale.

Sono cinque numeri, pubblicati dalla Panini Comics e tutti facilmente recuperabili o tramite internet oppure tramite il vostro fumettaro di fiducia. Vi consiglio caldamente di farli vostri, soprattutto se come me avete comunque apprezzato l’esagerazione del film di Stallone, a partire dal mix di attori che vi hanno partecipato.

Ottima lettura!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: